Progetto UNICORNO

GLI OBIETTIVI
L’ obiettivo primario che si pone il Progetto Unicorno è la maturazione emotiva dell’individuo attraverso l’integrazione armonica di emozioni, pensieri e sensazioni corporee.
Tale integrazione è resa possibile dalla conoscenza delle emozioni che sono alla base di qualsiasi rapporto con sé stessi, con i genitori, con i compagni e gli amici ed è alla base della propria salute e benessere.
Le emozioni conosciute, espresse e ben integrate permettono lo sviluppo maturo, equilibrato ed armonico del bambino e gli consentono di realizzarsi nel mondo esprimendo al meglio il suo potenziale a favore suo e della società in cui vive.
Frequentare l’Unicorno significa attivare le risorse interiori e creative attraverso l’esperienza diretta dell’arte, del movimento corporeo, dei giochi espressivi e di relazione, della condivisione verbale e delle pratiche della Mindfulness Psicosomatica.

A CHI SI RIVOLGE
Il Progetto Unicorno si rivolge ai bambini e ragazzi della fascia di età 7-12

LE CINQUE TAPPE FONDAMENDALI DEL PERCORSO-BASE
1° e 2° INCONTRO – Si conosce e si sperimenta, attraverso il gioco e le attività creative ed espressive dell’Unicorno, tutta la gamma delle nostre emozioni.
3° INCONTRO – Ci si addentra come dei veri esploratori nella conoscenza approfondita della nostra struttura psichica (come siamo fatti interiormente) in modalità giocosa e con un linguaggio semplice ed immediato. I bambini e ragazzi assistono, coinvolti in prima persona secondo la logica dell’Educazione Partecipata, alla teatralizzazione della Storia di Lino e Lina – l’origine delle emozioni (di Antonio Origgi) per scoprire l’esistenza della nostra Coscienza Emozionale. Questa coscienza, da cui dipendono tutte le nostre emozioni, ha specifiche caratteristiche: è spontanea, pigra, giocherellona, abitudinaria, ripetitiva, poco razionale, semplice…potente! I suoi obiettivi sono stare in relazione, amare ed essere amata.
4° e 5° INCONTRO – I bambini e i ragazzi apprendono, divertendosi, come diventare maestri delle loro emozioni: acquisiscono delle tecniche e degli strumenti utili a trasformarle in risorse potentissime per la realizzazione dei propri sogni perché dall’energia delle emozioni dipende il successo o meno di ciò che desideriamo; imparano inoltre a governare le “tempeste emotive” che in età adolescenziale e pre-adolescenziale possono creare difficoltà negli equilibri familiari e sociali. In questo modo costruiscono le basi per diventare adulti felici!

I MOMENTI DEGLI INCONTRI
Ogni incontro del percorso si svolge in un clima di ascolto e accoglienza come in una vera tribù. All’Unicorno si impara ad agire in maniera nuova, non reattiva ma creativa!

ATTIVITA’ – Il gioco, il movimento corporeo con la musica, le pratiche attive di Mindfulness Psicosomatica, la teatralizzazione delle storie, l’immaginazione creativa, le tecniche di sviluppo della percezione e di trasformazione attiva delle emozioni, l’uso espressivo della voce e tante altre pratiche giocose sono strumenti che utilizziamo per attivare, conoscere e saper trasformare gli stati emotivi, per portare fuori in modo spontaneo e leggero ciò che è nascosto dentro.
ESPRESSIONE – Ciò che emerge viene espresso in modo spontaneo attraverso il disegno, il colore, la manipolazione dell’argilla, i manufatti polimaterici (maschere, totem, sculture realizzati in maniera libera e spontanea con creta, legno e tanti altri materiali di recupero). Il valore di queste opere sta nel favorire lo sviluppo di creatività, della manualità, del potere di concentrazione, ma soprattutto nel favorire la conoscenza degli stati interni emersi durante le attività.

CONDIVISIONE – qui si utilizza il Circle Time, cioè la condivisione verbale e il Disegno Psicosomatico che consiste nel disegnare nella sagoma del proprio corpo forme e colori per rendere visibili sensazioni, emozioni e pensieri. In questo modo si mette chiarezza nelle dinamiche emerse durante le fasi precedenti e ci si apre al cambiamento. Ora i ragazzi sono pronti a diventare maestri di se stessi per imparare a realizzare ciò che desiderano e per migliorare le loro relazioni.

INTEGRAZIONE – In questa fase conclusiva, attraverso il rilassamento guidato, la Mindfulness Psicosomatica si ribilanciano le energie per consolidare l’equilibrio psico–fisico.

LO STAFF DELL’UNICORNO
Antonella Angerame, educatrice. Dopo la laurea in filosofia, ha fondato l’Asilo Nido “Favole e Coccole” (San Felice–Segrate) dedicando anni al mondo dell’infanzia e accompagnando le famiglie alla conoscenza e all’evoluzione del bambino, della coppia genitoriale e del sistema-famiglia. Il suo stile pedagogico integra differenti approcci educativi orientati alla consapevolezza.
Antonio Origgi MoA, laureato in Human Behaviour presso la Jolla University, ha scritto il best seller “L’inconscio per amico”, “Cronaca di un risveglio spirituale” e “Le tre Menti Inconsce, la chiave per guarire la tua vita”. Come formatore ha creato e insegna da anni un metodo di guarigione e integrazione personale denominato IWAY.
Debora Persico, illustratrice. Si dedica da anni all’illustrazione ed è docente universitaria di Illustrazione e Disegno, Comunicazione Visiva, Letteratura per l’Infanzia. E’ Istruttrice Mindfulness a orientamento Psicosomatico (Villaggio Globale di Bagni di Lucca). Sito web: www.deborapersico.com

LE BASI DEL PROGETTO UNICORNO
L’Unicorno fonda i suoi princìpi nel PROGETTO GAIA BENESSERE NELLE SCUOLE riconosciuto dall’UNESCO – FICLU (Federazione Italiana Centri e Club UNESCO), dall’Istituto di Psicosomatica PNEI (Villaggio Globale di Bagni di Lucca) e approvato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Fonda inoltre il processo di riconoscimento e trasformazione delle emozioni nei lavori e nei libri di Antonio Origgi che mirano alla conoscenza dell’essere umano e dell’integrazione di tutte le sue coscienze per lo sviluppo di una nuova umanità.

DATE E LUOGO DEGLI INCONTRI E COSTI
Il costo per i 5 incontri è di 125€.
I 5 incontri si svolgeranno in sede dalle 10.00 alle 12.30 nelle seguenti giornate:

1° incontro sabato 10 ottobre
2° incontro sabato 17 ottobre
3° incontro sabato 7 novembre
4° incontro sabato 21 novembre
5° incontro sabato 12 dicembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *